Social Media, linee guida per la P.A.

social media marketing pubblica amministrazione

linee guida PA social mediaLa divisione Marketing PMI Servizi che si occupa di accessibilità e social media anche per la Pubblica Amministrazione ha studiato e analizzato il documento redatto a cura del Formez inerente l’utilizzo dei social media da parte della Pubblica Amministrazione.
Tale iniziativa nasce dall’esigenza di riassumere i concetti chiave del documento fornendo un ulteriore spunto di riflessione per tutti gli attore della P.A. che ad oggi e sempre più spesso in futuro si troveranno a comunicare con i cittadini-utenti utilizzando i social network.
Tutto quel che i vari Enti afferenti la Pubblica Amministrazione comunicano attraverso i canali messi a disposizione dalla Rete è regolamentato dalla Legge Stanca del 9 Gennaio 2004.
Tuttavia la stessa data (2004) palesa l’inadeguatezza all’evoluzione che Internet ha avuto in questi ulteriori quasi nove anni, basti pensare all’avvento dei social network che sono stati in grado di modificare radicalmente il modo di comunicare.

Si tratta di piattaforme che possono rappresentare un ottimo mezzo di comunicazione tra Pubblica Amministrazione e cittadini. Questi canali, infatti, favoriscono fortemente il dialogo e, nel contempo, permettono alla PA di ascoltare i cittadini e recepire così le problematiche che riscontrano rispetto ai servizi erogati dalla PA stessa.

Rappresentano, infine, un luogo virtuale dove è possibile reperire informazioni utili nella vita reale, alla pari del sito web istituzionale, evitando così code agli sportelli o di intasare le linee telefoniche. Più del sito web, però, c’è possibilità di scambio anche fra cittadini, che possono così confrontarsi e fornirsi reciprocamente risposte.